escursionismo escursionismo
  • Valle: Varaita (Valle)
  • Partenza: Sant'Anna di Bellino
  • Destinazione: Vallone del Lupo (Punta del)
  • Regione: Piemonte
  • Difficoltà: EE
  • Durata: ore 3,30
  • Gruppo: Mongioia
  • Attacco sentiero: subito dopo il parcheggio proseguire a destra e superare il torrente Varaita sul ponte.
  • Altitudine partenza: 1850
  • Altitudine arrivo: 3153
  • Dislivello: 1303
  • Esposizione: varie
  • Punti di appoggio:
  • Note:

    Punta del Vallone del Lupo

    (Tête de Gandin)

    Per la Punta del Vallone del Lupo, o Tête de Gandin, da Sant’Anna, dopo il parcheggio, superare il ponte sul torrente Varaita e proseguire per strada sterrata (U27), dopo poco volgere a destra e percorrere il sentiero U26 per un bel tratto.

     

    IMG_8118

     

    Il sentiero che passa per Gran Prato Rui  e poi dopo una salita decisa vicino ad una baita isolata.

     

    IMG_8119

    IMG_8123

     

    Dopo questa e un percorso in leggera ascesa ci sono due deviazioni a sinistra, entrambe poco visibili. Alla prima deviazione  il sentiero per il Passo di Fiutrusa prosegue a destra,  alla seconda, con piccoli ometti,  risalire una ripida china erbosa sempre a sinistra.

     

    IMG_8129

    Prima deviazione

    IMG_8170

    Seconda deviazione poco riconoscibile

    Se nella seconda deviazione si sbaglia e si va diritti si giunge ad un piccolo rio ed allora bisogna risalire l’erta dorsale erbosa a sinistra.

    Lungo il percorso sono presenti numerosi ometti, dopo la salita decisa il sentiero spiana e si allarga la visuale.

    IMG_8133

    Più avanti si vede bene il Colle di Malacosta, l’ultimo tratto del sentiero taglia l’erta da sinistra verso destra.

    Si raggiunge il Colle di Malacosta in 3 ore a 3064 m, dopo si può scendere il pendio di sfasciumi del versante francese per circa 80 m per aggirare alcune costole della cresta e riprendere successivamente la salita diagonale verso sud, sempre su terreno estremamente instabile. Raggiunto il filo di cresta a breve distanza dalla vetta, lo si percorre toccando il punto culminante in circa 35′. Dal Colle di Malacosta si può anche seguire fedelmente il filo della cresta N tenendo presente che la roccia non è buona e ci sono dei salti (in questo caso il percorso diventa alpinistico, difficoltà F).

     

    IMG_8151

    IMG_8148

    Vista della vetta con in primo piano la cresta, percorso seguito sotto cresta per poi risalire a destra della cima.

    Bel panorama con vista in primo piano del Pic du Pelvat (3217 m).

    Ritorno per la stessa via.

  • Mappa:
Gite collegate al presente itinerario
Data Valle Destinazione Modo
Nessuna gita per questo itinerario