escursionismo escursionismo
  • Valle: Maira (Valle)
  • Partenza: località Piana di Stroppia (frazione Chiappera, Acceglio)
  • Destinazione: Sautron (Monte)
  • Regione: Piemonte
  • Difficoltà: EE
  • Durata: 4 h
  • Gruppo: Chambeyron
  • Attacco sentiero: località Piana di Stroppia 1690 m, oltre il Campo Base
  • Altitudine partenza: 1690
  • Altitudine arrivo: 3166
  • Dislivello: 1476
  • Esposizione: S, SE
  • Punti di appoggio: Rifugio Stroppia
  • Note:

    Prima dell’itinerario è bene ricordare che si tratta di un percorso su cui potremmo (soprattutto nei periodi più caldi) trovare poche fonti per abbeverarci, quindi è bene prestare attenzione alle riserve.

     

    Dalla Piana di Stroppia, seguire le indicazioni per il Rifugio Stroppia (S18)  incontrando il segnavia del  Sentiero Dino Icardi. Si risale tra  tornanti su pendio prativo e alberato, in direzione del contrafforte roccioso  attraversato dalla  Cascata Stroppia. Proseguire sempre sul Sentiero Icardi (S18)  risalendo su  tornanti per sfasciumi, fino alla base del contrafforte roccioso.

     

    Sentiero Dino Icardi, tratto Battaglione Valcamonica

    Sentiero Dino Icardi, tratto Battaglione Valcamonica

     

    E’ l’inizio dell’aereo e spettacolare percorso costruito nel 1939 dal Battaglione Valcamonica, che risale la bastionata rocciosa con tratti agevoli in larghezza ma comunque esposti (corde di canapa nei punti più insidiosi); si giunge dunque  al Rifugio Stroppia  (2260 m) e  dopo poco, superata una passerella in legno, si giunge al Passo dell’Asino (2309 m) e al Lago Niera, spesso privo d’acqua in periodo di maggior siccità.

     

    Rifugio Stroppia

    Rifugio Stroppia

     

    Lago della Niera

    Lago  Niera

     

     

    Risalire lungo il sentiero sino a un bivio, dove si abbandona il sentiero Icardi/S18  svoltando alla nostra sinistra in direzione del Colle della Portiola. Si risale ora la Valle Stroppia (sullo sfondo si intravede il Sautron) sino al bivio con indicazione per il Colle Portiola, percorrendo il Sentiero Cavallero, che abbandoneremo alla nostra destra (tenendoci cioè sulla sinistra) al bivio successivo, puntando verso il Colle della Portiola.

     

     

    Colle della Portiola

    Colle della Portiola

     

     

    Si può proseguire verso il colle oppure svoltare  a sinistra, seguendo gli ometti su pietraia in direzione di una evidente traccia. Essa risale il ripido pendio detritico in direzione della cresta nord del Sautron; da qui una traccia  ben visibile piega  verso destra in direzione della cima del Monte Sautron  (3166 m). Panorama mozzafiato su vette vicine e lontane: Rocca Blanca, Buc de Nubiera, Brec e Aiguille de Chambeyron, Monte Maniglia, Mongioia, Salza, Monviso, Pelvo d’Elva, Rocca la Marchisa, Chersogno, Oronaye.

     

    In cima una targa ricorda Giuseppe Tonello, nostro caro amico scomparso nel 2005 durante un’ascesa alla Piramide Vincent. A Lui è dedicata una pagina nella sezione Racconti.

     

     

     

    Cima del Sautron

    Cima del Sautron

     

    Ringraziamo gli amici di www.cuneotrekking.com  per la gentile concessione di materiale fotografico

  • Mappa:
Gite collegate al presente itinerario
Data Valle Destinazione Modo
Nessuna gita per questo itinerario