escursionismo escursionismo
  • Valle: Soana (Val)
  • Partenza: parcheggio di Campiglia Soana
  • Destinazione: Santuario di San Besso
  • Regione: Piemonte
  • Difficoltà: E
  • Durata: ore 1,30
  • Gruppo:
  • Attacco sentiero: al fondo del parcheggio di Campiglia Soana
  • Altitudine partenza: 1335
  • Altitudine arrivo: 2072
  • Dislivello: 737
  • Esposizione: varie
  • Punti di appoggio: Bivacco Bausano (bivacco chiuso, servono le chiavi)
  • Note:

    Santuario di San Besso

    Val Soana

    Per raggiungere la meta del Santuario di San Besso si arriva prima all’abitato di Pont Canavese, che si attraversa per strette strade.  Seguendo la strada tortuosa si raggiunge prima Forno Canavese, quindi si prosegue per Valprato Soana e poi per la frazione Campiglia Soana.

    Ci si ferma in un ampio parcheggio dopo il paese, vicino a un’area attrezzata.

    Santuario di San Besso, itinerario Carta

     Dal parcheggio di Campiglia Soana, si percorre la strada sterrata (Reale strada di caccia) che si inoltra nella Valle di Campiglia verso il Pian d’Azaria.

    Santuario di San Besso, partenza Alla partenza

     Alla partenza si passa di fianco a un casotto in legno posto a sinistra.

    Santuario di San Besso, cartello

    Si prosegue sulla strada che in alcuni punti sale con decisione.

    Cartello verso il Santuario di San Besso Prima della deviazione a destra.

    Si continua fino a poco prima delle Grange Cugnonà, poste a 1511 m, dove a destra è ben segnalato il bivio per il Santuario di San Besso, sentiero 625. Si prende subito quota con il sentiero che attraversa un lariceto toccando i ruderi della Ca’ Nuova, posta a 1819 m.

    Alpeggio Alpeggio Ca’ Nuova, 1819 m

    Dopo si percorre un tratto di bosco più fitto, si entra poi nel piccolo vallone della Grangia Ciavanis, a 1876 m. 

    Verso il santuario di San Besso Verso il Santuario di San Besso

    In fondo è già visibile il santuario, posto sotto una rupe. Il Santuario si raggiunge tramite un bel sentiero che presenta tratti lastricati.

    Santuario di San Besso Santuario di San Besso

    Il bellissimo santuario è costruito sotto la parete rocciosa, 2019 m.  

    Santuario di San Besso, ingresso Santuario di San Besso

    San Besso San Besso
    La tradizione narra che Besso fosse un soldato della legione Tebea convertitosi al Cristianesimo. Dopo il massacro di Saint-Maurice d’Agaune, i pochi reduci dall’eccidio iniziarono a vagare tra i monti predicando la nuova fede. Besso seguì questa strada finché non venne catturato e gettato dalla rupe del Monte Fautenio lasciando una miracolosa impronta sulla quale venne costruito il santuario a lui dedicato.
    San Besso non è venerato soltanto a Campiglia e in tutta la Val Soana, ma anche nel Canavese e nella confinante Valle d’Aosta, soprattutto a Cogne.
    Questo Santo è stato ed è un punto di riferimento per tanti fedeli che, raggiungendo il Santuario, si rivolgono al Santo per chiedere protezione. 
    Due  sono le feste dedicate al Santo dell’Alpe nell’arco dell’anno: il 10 agosto e il 1 dicembre.
    La prima, più importante, richiama centinaia e centinaia  di pellegrini sia da Cogne sia da tutto il Canavese. Da Cogne arrivano già alla sera precedente attraverso il colle dell’Arietta e alloggiano nei locali del rifugio attaccato al Santuario. Gli abitanti di Campiglia e di Cogne hanno l’onore di portare la statua del Santo durante la processione che si svolge tutt’intorno alla rupe.

    Santuario di San Besso Giorgio al Santuario

     

    Santuario di San Besso Monte Fantono

    Si può aggirare il Monte Fantono salendo in cima per un esile sentiero (porre attenzione con neve e e ghiaccio, un po’ esposto) fino alla croce con cappelletta, 2072 m.

    Santuario di San Besso dall'alto Santuario di San Besso visto dall’alto

    Discesa per lo stesso itinerario dell’andata.

  • Mappa:
Gite collegate al presente itinerario
Data Valle Destinazione Modo
Nessuna gita per questo itinerario