Diario di vetta

Al Meeting di Rimini 2023, al termine della visita alla mostra “La Compagnia della Cima“, i partecipanti potevano lasciare un loro scritto, come è spesso possibile sul diario di vetta posto sulle cime delle montagne. Cominciamo a riportarne alcuni tra i tanti ringraziando chi ha scritto: tantissimi riscontri positivi e alcune correzioni (rare).

Scritti dal diario di vetta

“Non conquisto mai la montagna, ma è sempre lei a conquistare me”.

“Andiamo in cima pieni di fatica per tornare a valle pieni di stupore”.

“Grazie! Avete dato un senso al mio desiderio di raggiungere sempre la cima”.

“Davvero la montagna, il cielo, i fiumi, i fiori ci parlano di Dio, e il cuore lieto esulta, riconosce l’amore, l’Amore che tutto fa e ringrazia”. Silvia

“Portatemi su (vi prego!)”

“Le cose che mi piacciono di più finiscono tutte per -agna: Montagna, Romagna e Lasagna!”. Romeo

“È vero! La montagna non smette mai di chiamarti”.

Mostra “La Compagnia della Cima”, il diario di vetta

“Guarderò la fatica in modo nuovo”.

“Perché ripartiamo? Perché il cuore desidera l’infinito”. Carla

“Chissà perché tutte le volte che sono andato su qualche cima o vedo in foto o video le alte cime, mi commuovo tantissimo?”. Carmine

“Come in un matrimonio la compagnia serve per arrivare alla cima. Quando non riesci a tirare, lo farà chi è accanto a te per arrivare insieme al destino. Grazie”.

“Oltre la cima c’è il cielo a cui siamo chiamati”. Anna

“La montagna permette all’uomo di vivere i luogo in cui cielo e terra arrivano a toccarsi”.

“Ci è piaciuto il tronco morto con i fiori vivi, passare nella grotta e la roccia a forma della Madonna e Gesù bambino”. Giacomo e Leonardo

“Quanti insegnamenti nell’esperienza dell’andare in montagna. È proprio un paradigma di ogni vicenda umana. Mi ha colpito quando ci avete spiegato anche del valore del saper rinunciare, non incapacità, ma rispetto!”. Ilaria

Commozione

“Commossa! Commossa a guardare foto? No, non per le foto ma per il Mistero che chiama!”

“Ha tradotto (n.d.r. si intende la mostra) in parole esperienze vissute”.

“Grazie, perché nella vita come in montagna, per poter camminare bisogna seguire qualcuno. E grazie anche per tutta la bellezza che avete portato e indicato”.

“Bellissima questa mostra: ci ricorda che tutte le cose portano scritto più in là”. Valerio

“Abbiamo assaporato lo stupore della cima, che si può vivere in alta quota ma anche nella vita quotidiana”

Dal diario di vetta della mostra “La Compagnia della Cima“.

 Su YouTube il video.

About author

Roberto Gardino

Sono un insegnante di Educazione Fisica, appassionato di montagna, sempre alla scoperta di nuove mete. Ho fondato, con amici, la Compagnia della Cima. Sono attento all'educazione dei giovani, andando spesso in montagna con gruppi numerosi.

La montagna per la vita

Durante il Meeting di Rimini la mostra della Compagnia della Cima è stata presentata con articoli sul quotidiano del Meeting e online, riportiamo qui quello ...