Lago di Pietra Rossa

  • Destinazione: Lago di Pietra Rossa
  • Zona alpina: Alpi Graie [sez. 7]
  • Gruppo montuoso: Gruppo del Rutor [Alpi della Grande Sassière e del Rutor]
  • Regione: [IT] Valle d'Aosta
  • Valle: Vallone di La Thuile
  • Difficoltà: E
  • Data: 20/07/2023
  • Traccia GPX: Non disponibile
  • Partenza: località Saint Maurice dopo Colle San Carlo
  • Altitudine partenza: 1953
  • Altitudine arrivo: 2555
  • Dislivello: 602
  • Attacco percorso: dal piazzale vicino alla fontana
  • Esposizione: prevalente sud-est
  • Punti di appoggio:

Escursione dal Colle San Carlo, nel comune di La Thuile, al bel Lago di Pietra Rossa passando dal Lago d’Arpy, durata ore 2,30; adatta a gruppi numerosi di buoni camminatori.

Accesso

Dall’Hotel Planibel, passando da Villaret, si prende la strada per il Colle San Carlo , raggiunto il colle si scende leggermente fino all’Hotel Genzianella, lì vicino si trovano diversi parcheggi.

Itinerario

Si imbocca sul lato opposto all’hotel la strada sterrata segnalata con il n. 15 che sale in mezzo al bosco misto di abeti e larici, in moderata pendenza. Fino al lago il percorso è turistico.

IMG_2480

Carrareccia nel bosco

A un certo punto si trova un cartello segnaletico: tenere la sinistra, mentre a destra si va verso il Colle della Croce.

Indicazioni per il percorso

Belle aperture sul Monte Bianco e sulle Grandes Jorasses.

Nella parte finale del percorso si vede la cascata del torrente che scende dal Lago d’Arpy.

IMG_2489

Cascata

Quindi si arriva nell’ampia conca dove è posizionato il lago e si continua sulla strada che passa a destra del lago stesso. Dopo si incontra la deviazione a sinistra per il sentiero n. 19, segnalata su un masso posto sulla sinistra della strada stessa, attenzione che non è molto visibile.

Sentiero n 15

Si prosegue sul sentiero che passa vicino a caratteristici e piccoli laghetti.

Piccoli laghetti

Quindi si supera il Torrente d’Arpy su un camminamento di pietre e si passa sul lato orografico destro del vallone.

Si supera il Torrente d’Arpy

Il primo tratto è abbastanza mosso passando vicino al torrente. Più avanti si inizia a salire decisamente spostandosi sulla dorsale.

Sul sentiero con alle spalle le Grandes Jorasses

Al termine si sbuca su una ampia radura dominata da una bastionata solcata dalla cascata del Torrente d’Arpy.

Radura dominata dalla bastionata

Quindi si attacca la zona rocciosa tenendosi sulla sinistra della cascata, il sentiero è in diversi punti a gradoni.

Salita più impegnativa

Più avanti si sale verso destra e poi verso sinistra per raggiungere l’attacco dell’ultimo tratto che ci separa dal lago. (In questa zona nella prima parte della stagione estiva si può trovare neve).

La parte finale dell’ascensione

Poco dopo aver scollinato si arriva al bel Lago di Pietra Rossa.

Lago di Pietra Rossa

Poco prima del lago, vicino ad un roccione, c’è un bel punto panoramico sulla Catena del Monte Bianco.

Gruppo di Torino al punto panoramico

Una inquadratura di gruppo con magnifico sfondo!

Il nostro gruppo al Lago di Pietra Rossa

Ritorno

Per la stessa via. Attenzione ai punti più esposti nella zona della bastionata rocciosa.

Verso il Lago d’Arpy

Si può fare sosta al Lago d’Arpy. Sullo sfondo del lago spicca a sinistra il Dente del Gigante.

Lago d’Arpy

Materiali: normale dotazione escursionistica.

Lago di Pietra Rossa visto dal sentiero che sale verso il Passo d’Ameran

About author

Roberto Gardino

Sono un insegnante di Educazione Fisica, appassionato di montagna, sempre alla scoperta di nuove mete. Ho fondato, con amici, la Compagnia della Cima. Sono attento all'educazione dei giovani, andando spesso in montagna con gruppi numerosi.